E’ ancora necessario avere un Antivirus sul PC nel 2017?

Virus e antivirus

Con il passare degli anni le minacce sul web sono aumentate drasticamente. Chi attraverso la mail, e chi tramite un file magari “piratato”, a chiunque di noi è capitato di prendere almeno una volta un malware nel nostro PC. Per affrontare queste minacce sono nati software in grado di individuare i virus e rimuoverli dal nostro computer o semplicemente spostati in “quarantena”. Assieme agli antivirus, anche i grandi colossi come Microsoft hanno fatto la loro parte e, oltre ad aggiornare il loro sistema operativo, hanno introdotto software che sostituiscono in buona parte gli antivirus di oggi.

Ad oggi in molti si chiedono se vale la pena acquistare un antivirus da installare sul proprio PC, dato anche il costo che molto spesso viene applicato in un abbonamento annuale. La risposta a questa domanda a parere mio è una e una soltanto: dipende! Perché dipende? Perché se da una parte oggi ci ritroviamo software pre-installati sul nostro PC in grado di garantirci una sicurezza in più, dall’altra troviamo un mondo di internet che si fa sempre più pericoloso e ancora oggi poco conosciuto dall’utente medio che molte volte è quello che ci rimane fregato.

Ultimamente abbiamo sentito tutti parlare al telegiornale di grandi aziende e banche che sono state colpite da virus in grado di criptare ed eliminare file e informazioni che possono essere decriptati solo con chi ha creato il malware o, in pochi casi, tramite computer con grande potenza di calcolo. Questo ci fa capire che anche le aziende che dispongono di grandi strumenti e sistemi di sicurezza, non sono realmente protette al 100% e che da un momento all’altro ci sarà sempre qualcuno in grado di creare virus in grado di oltrepassare i nostri sistemi di sicurezza.

Cosa fare allora?

La miglior cosa da fare secondo il mio punto di vista, è quella di dare priorità ai computer dove teniamo file di estrema importanza: computer per esempio aziendali dove collochiamo informazioni importanti è sempre bene proteggerli nei migliori modi, installando antivirus con gli update più recenti; chi invece possiede un personal computer che lo utilizza principalmente a casa per una navigazione più comune, può anche evitare un antivirus e fare affidamento ai programmi incorporati con il sistema operativo, in quanto sicuramente sono meno soggetti a infiltrazioni da parte di “cracker” che difficilmente traggono profitto da un singolo utente rispetto ad un’azienda che tiene file di maggiore importanza.

 

Leave A Reply

Navigate